Questo sito utilizza cookie necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

 

INTR10
un'idea di: Marco Salicini

 

 tour tlen

Il festival del Tortellino giunge alla sua 6 a edizione. Mercoledi 4 Ottobre dalle 11:30 alle 22,30 a Palazzo Re Enzo i ristoratori dell’associazione Tour-tlen proporranno le loro interpretazioni del piatto più amato dai bolognesi, in 24 ricette  fedeli ai canoni della tradizione.
Come ogni anno, la manifestazione proporrà a tutti gli affamatissimi cittadini e appassionati del settore bolognesi, l’eccellenza del tortellino nella sua forma tradizionale e nella sua preparazione al mattarello.
I 24 chef partecipanti animeranno così la città nel suo punto focale nel giorno di San Petronio dove dal tortellino in brodo a quello di patate sfilerà un parterre straordinario accompagnato dai vini del Consorzio Vini Colli Bolognesi (25 cantine con piu di settanta etichette), i panini del forno Calzolari da abbinare alla mortadella felsinea, dagli squisitissimi dolci del maestro Gino Fabbri e Gabriele Spinelli (che recentemente è sceso in via Stalingrado con l’apertura di Grado 61) e dai gelati di Andrea Bandiera (cremeria Scirocco). I costi vantaggiosi permetteranno davvero a tutti di poter degustare i migliori tortellini di Bologna e della regione : un assaggio a scelta con un coupon da 5 euro o un carnet di cinque assaggi a 20 euro (3 euro un calice e 3,50 i dolci e i panini). Sarà possibile inoltre usufruire della formula “Saltafila” mandando un bonifico entro il 2 Ottobre, ottenendo così i cinque assaggi a 20 euro.
Anche questa edizione verrà dedicata alla memoria di Giacomo Garavelli, indimenticato maitre bolognese tra gli ideatori della manifestazione. Parte dell’incasso finale sarà devoluto all’Hospice Seragnoli aiutando i malati di tumore.
L’Associazione Vitruvio inoltre, proporrà spettacoli itineranti, visite guidate da Onorina Pirazzoli, protagonista dell’imperdibile mostra “Bologna Experience” di Palazzo Belloni dove dalle 10,30 alle 17,30 il tortellino e la storia culinaria di Bologna saranno omaggiati dalla “zdaura experience”. In concomitanza pomeridiana, tra le novità il “Pastry Show” dove Andrea Tedeschi (La Dolce Vita, Bazzano), Roberto Sarti (Pasticceria Robby, San Giorgio di Piano) e Marco Balboni (Pasticceria Ben Ti Voglio, Bentivoglio) sfogheranno il loro talento tramite un vero show di pasticceria. All’interno della serata sarà consegnato un premio alla carriera al grande Cesare Chiari, chef-emblema del Bitone. Si potranno acquistare inoltre gadget d’artigianato e magliette, la “24bottles” creata dai designer italiani in donazone per l’Hospice Seragnoli il libro “Tourt-tlen, Le tante facce del tortellino” di Elisa Azzimondi e “Il tempo racconti d’autore” di Damiani Editore.

 

tour tlen 1

 

 

Gli chef TOur-tlen


Pasquale Troiano (Cantina Bentivoglio, Bologna): tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina

Mario Ferrara (Trattoria Scaccomatto, Bologna): tortellini tradizionali in crema di brodo, Parmigiano e sottobosco

Massimiliano Poggi (Ristorante Massimiliano Poggi Cucina, Trebbo di Reno): tortellini tradizionali in brodo

Claudio Sordi (Ristorante I Carracci, Bologna): tortellini tradizionali, burro di montagna, Parmigiano 30 mesi, nocciole e gocce d’arrosto

Dario Picchiotti (Antica Trattoria di Sacerno, Calderara di Reno): tortellini patate, limone e pancetta

Francesco Carboni (Ristorante Acqua Pazza, Bologna): tortellini di razza, acciuga, mozzarella di bufala in salsa di burro e tartufo

Pietro Palumbo (Trattoria Polpette e Crescentine, Bologna): tortellini tradizionali in brodo di manzo  e cappone

Fabio Berti e Alessandro Gozzi (Trattoria Bertozzi, Bologna): “Li mangiate solo oggi” ovvero tortellini tradizionali pasticciati al ragù

Simone Ropa (Ristorante La Bottega di Franco, Bologna): tortellini su vellutata di patate, granella di pistacchio e polvere di porcini

Andrea Rambaldi (Ristorante Posta, Bologna): tortellini alla panna in Toscana

Lucia Antonelli (Taverna del Cacciatore, Castiglione dei Pepoli): tortellini tradizionali in brodo di manzo e gallina

Carlo Alberto Borsarini (Ristorante La Lumira, Castelfranco Emilia): tortellini “I Ricchi e Poveri”

Alessandro Panichi (Ristorante Villa Aretusi, Bologna): tortellini tradizionali con mortadella affumicata in crema di Parmigiano

Stefano Aldreghetti (Ristorante Barkalà, Mestre): tortellini di baccalà in caviale al nero di seppia

Cynthia Ravanelli e Dario Stagni (Officina del Gusto, Castenaso): “Autumn in Castnès” ovvero tortellini tradizionali con zucca, “brustulini” tostati e saba

Vincenzo Vottero (Vi.Vo. Taste Lab, Bologna): tortellini in crema di fiori di zucca, funghi porcini e crumble di Parmigiano

Giacomo Galeazzi (Ristorante La Terrazza, Bologna): tortellini tradizionali in brodo di zucca tostata e arancia

Pietro Montanari (Ristorante La Cesoia-Da Pietro, Bologna): tortellini “Bologna la Rossa dal sangue blu”

Demis Aleotti (Bottega Aleotti, Bologna): tortellini con crema di robiola, guanciale croccante e gocce di saba

                       
                                                                                                                             Gli chef ospiti

Maria Grazia Soncini (Ristorante La Capanna di Eraclio, Codigoro): cappellacci di zucca al burro di Normandia e tartufo nero

Raffaele Liuzzi (Locanda Liuzzi, Cattolica): un mare di tortellini sbagliati

Mirko Rocca (Locanda di Bagnara, Bagnara di Romagna): cappelletti al formaggio con crema di cavolfiore, tartufo nero e piccole verdure

Erik Lavacchielli (Ristorante Fourghetti, Bologna): tortelloni padellati, crispy d’oca al pepe nero con cipolla dorata di Medicina e pomodorini appassiti

Tiziano Rossetti (Ristorante Angolo Divino, Urbino): cappelletti asciutti con sugo d’arrosto

 

tour tlen 2    tour tlen 3