Questo sito utilizza cookie necessari al suo funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

 

INTR10
un'idea di: Marco Salicini

 

 tartufesta

TARTUFESTA 2017 - LA SAGRA DEL TARTUFO IN APPENNINO

 

La stagione del tartufo è uno dei momenti più attesi dell’anno. La “White Truffle Night” andata in scena in Galleria Cavour in collaborazione con Appennino Food, ViviValsamoggia e l’Emporio Armani Caffè ha celebrato e promosso il tubero più prezioso nascosto tra i nostri colli. Un momento celebrativo capace di promuovere la grande cucina dell’Appennino bolognese, che fino a Novembre sarà aperta a tutti gli interessati creando, come d’altronde ogni anno, un punto turistico di aggregazione nei week end attraverso la “Tartufesta 2017”. La manifestazione dell’autunno proporrà il tartufo in tutte le sue più ricche espressioni, attraverso piatti, prodotti, degustazioni, mostre fotografiche, incontri a tema, mercati e libri e i favolosi “TartuMenu” che potrete trovare all’interno dei migliori ristoranti dell’Appennino bolognese (Belinda Cuniberti dell'Enoteca La Zaira, Paolo Parmeggiani della Trattoria del Borgo, Gianni Cavola dell'Osteria della Tagliatella, Alberto Bettini di Amerigo 1934, Stefano Parmeggiani- Trattoria dai Mugnai, Maurizio hanno presenziato alla festa in Galleria Cavour assieme ai produttori vinicoli Orsi di Vigneto San Vito di Oliveto, Vallona della Fattoria Vallona e Capelli della Corte d'Aibo). Quattordici comuni coinvolti dal week end del 7-8 Ottobre al 18-19 Novembre, ininterrottamente. A far da cornice il meraviglioso panorama rurale e agreste del nostro Appennino.
Ecco di seguito tutti gli appuntamenti:

 

 8 e 15 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Monzuno

 14-15 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Pianoro

 15 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Vergato

 21-22 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Castiglione dei Pepoli

 22 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Castel di Casio

 22 e 29 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - San Benedetto Val di Sambro

 28 - 29 ottobre, 1 e 4-5 novembre - Tartufesta 2017 - Sasso Marconi

 29 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Loiano (Festa del bosco)

 29 ottobre 2017 - Tartufesta 2017 - Grizzana Morandi (Borgo di Campolo)

 1 novembre 2017 - Tartufesta 2017 - Monghidoro

 4-5, 11-12, 18-19 novembre 2017 - Tartufesta 2017 - Valsamoggia (Savigno)

 5 novembre 2017 - Tartufesta 2017 - Camugnano

 12 novembre 2017 - Tartufesta 2017 - Grizzana Morandi

 BOLOGNA JAZZ FESTIVAL 2017 
bologna jazz festival

 

Bologna Jazz Festival 2017: dal 26 ottobre al 19 novembre torna la kermesse musicale dedicata al mondo del Jazz in tutte le sue sfaccettature, tra maestri dell’olimpo del pianismo Jazz, stili contemporanei che si misceleranno con l’elettronica e l’hip hop, sonorità sofisticate, grandi classici all’interno dei più affermati teatri della città (Unipol Auditorium, Duse, Teatro delle Celebrazioni, Teatro Auditorium Manzoni), arrivando anche a Modena e Ferrara e nei migliori Jazz Club bolognesi come la Cantina Bentivoglio e il Bravo Caffè dove sarà possibile (su prenotazione) lasciarsi avvolgere dalle più calde melodie e atmosfere musicali bevendo un ottimo whisky, rum invecchiati, cognac, provando le etichette delle cantine o attraverso una splendida cena. Grazie alla Bologna Jazz Card sarà possibile inoltre abbonarsi ai “Main Event” a 125 euro (100 per gli under 26): il trio Rava-Herbert-Guidi (Venerdi 27 Ottobre al Teatro delle Celebrazioni), Steve Lehman & Sélébéyone (Lunedi 30 Ottobre all’Unipol Auditorium), Lee Konitz Quartet “90 years celebration” (Giovedi 2 Novembre all’Unipol Auditorium), Chick Corea & Steve Gadd Band (Martedi 7 Novembre al Teatro Auditorium Manzoni), 4 By Monk By 4 (Martedi 14 Novembre al Teatro Duse).
Per scoprire il calendario ufficiale di questi 25 giorni di Jazz, vi indirizziamo al programma completo sul sito ufficiale :
https://www.bolognajazzfestival.com/calendario.html

 

 

LE NUOVE APERTURE IN CITTA': PESCHERIE, MERCATI E RISTORANTI

pescheria aldrovandi


Qualche settimana fa vi avevamo parlato delle nuove aperture autunnali di Bologna 
http://www.gourmettoria.it/78-bologna-aperture-ottobre-2017 .
Impossibile restare immobili nella “City of food”, in fermento per la prossima apertura di FICO, il piu grande parco tematico dedicato al cibo (al mondo) che inaugurerà il prossimo 15 Novembre su oltre 100mila metri di spazi (40 luoghi di ristoro, mercati, botteghe, 40 fabbriche, 6 aule didattiche, centro congressi, teatro, campi, stalle, aree dedicate allo sport e ai bimbi) a ingresso totalmente gratuito. Nell’attesa aggiungiamo ulteriori chicche pronte a sfioccare in città: Domenica 15 ottobre in Piazza Aldrovandi 11/a apre la “Pescheria Aldrovandi”  secondo ristorante di  Rossana Volpi che in via San Gervasio all’interno della sua “Pescheria San Gervasio” acchiappa i palati con un menù veloce, fresco e sfizioso improntato prevalentemente sullo Street Fish Food (tra fish burger, fritti, spiedini, tartare, insalate di gamberi caramellati e molto altro). Pescheria Aldrovandi sarà il primo pesce in Osteria sotto le due torri, ci sarà un menù maggiormente corposo con primi fatti in casa, crudi, ostriche, antipasti, grigliate, taglieri di tartare da abbinare con i vini più rappresentativi della nostra regione, le etichette più pimpanti nel panorama nazionale dal nord al sud oltre agli immancabili champagne francesi: 30 i coperti.

Scatenato Vincenzo Vottero, che dopo aver trasformato l’Antica Trattoria del Reno nel primo ristorante in città focalizzato sulle migliori e ambiziose tecniche Grill & Bbquality e aver aperto in Estate l’esplosivo ed elegante VIVO in Piazza di Porta Saragozza, assieme a Ugo Nazzarro e la compagna Licia Mazzoni, in via dell’Orso 9 ha rifatto il look all’Antico Circolo Petroniano, ora Ristorante Petroniano. Verrà proposta la vera cucina bolognese, con i grandi classici della tradizione galvanizzati ed esaltati da tecniche di cottura e preparazione lungimiranti, acute e perentorie (tagliatelle al ragù, cotoletta alla bolognese, il carrello dei bolliti e molto altro ancora da scoprire): l’inaugurazione ufficiale dovrebbe tenersi verso fine ottobre. VIVO inoltre sarà ben presto provvisto di un dehors  riscaldato dove poter assaggiare i cocktail del bartender Arlotti (imperdibile la nuova drink list di altissima qualità) e qualche proposta bistrot dalla cucina.
ristorante petroniano     astral
La nuovissima sala del Ristorante Petroniano in via dell'Orso 9. In successione un piatto dell'Astral Beers Pub di via Castiglione. 


Le birrerie poi continuano a conquistare gli angoli della città, in via Castiglione ecco l’Astral Beers Pub. Piatti semplici ma curati da pranzo e cena da poter coadiuvare con l’appassionante selezione di birre artigianali in bottiglia. Raddoppia anche il Forno Brisa (via Galliera), prodigioso scalatore delle vette nazionali, grazie alle sue straordinarie infarinature e lievitazioni di pane, dolci da forno e pizza al trancio. Anche in via Castiglione sarà possibile effettuare un break, tra pranzo e aperitivo (abbinamento con vini e birra), tuffandosi nel mondo dei caffè (di cui la città a mio avviso ha fortemente bisogno) grazie alla “Marzocco GS3”, fulcro ricercato per un ottimo espresso.

I mercati di Bologna entusiasmano i week end, penso al bellissimo lavoro che sta facendo il Mercato Ritrovato (della Cineteca) promuovendo ogni sabato mattina i prodotti del territorio locale, creando eventi a tema, degustazioni, il pane del forno Calzolari, laboratori per bambini, corsi di cucina a ritmo swing sempre più frizzanti e innovativi. Ci prova anche il Mercato Albani della Bolognina, uno dei più antichi della città, che dalla scorsa primavera si sta fortemente rilanciando. Il Caseificio Morandi propone ghiotte ed esclusive degustazioni di formaggi di ogni tipo, Gusto Nudo i vignaioli eretici, Safagna con le sue gustosissime colazioni (cremosi cappuccini e le brioches del forno Brisa, zuppette a pranzo) e di recente apertura Il Pollaio, dov’è possibile assaporare ottimi vini a prezzi onestissimi, tipologie di street food sfiziosissime e speciali (nel week end aperto fino alle 23). Resterà almeno fino a Natale il mercato dei fiori in Piazza Aldrovandi (fresca di rinnovamento tra Bakery Caffè e ristorantini adiacenti) una bella tecnica di giuntura in vista del mercatino tradizionale di Santa Lucia, mentre per quanto riguarda i container del Guasto Village, resteranno aperti fino a fine mese per rientrare operativi (con probabili novità e attrezzature) nel mese di Dicembre.

il pollaio  safagna
Il Mercato Albani della bolognina: a sinistra i tramezzini de "Il Pollaio" a destra le colazioni di "Safagna".

EUBIOCHEF E ALTRI APPUNTAMENTI

eubiochef

 

Ulteriori appuntamenti da segnare in agenda: Sabato 14 in via Dozza 36 a Zola Predosa si terrà l'inaugurazione del nuovo punto vendita e laboratorio della Macelleria Zivieri: dalle 12 Fabio Fiore, Ivan Poletti e Romanzo e Le Crescentine di Biagio saranno gli ospiti d'eccezione per assaporare al meglio i salumi prelibati della famiglia Zivieri. Lunedi 16 Ottobre all'Hotel Relais Bellaria la selezione del Movimento Turismo del Vino regionale in collaborazione con Go Wine e MTV presenterà "Io Bevo Emilia-Romagna" a un costo di 15 euro a persona (dalle 18.30 per il pubblico e dalle 16.30 per gli operatori del settore) proporrà degustazioni e possibilità di acquisto delle più qualificate aziende vinicole delle nostre terre. L'Ottobre di sagre non guarderà solo il tartufo, anche la castagna prodotto tipico dell'appennino ed emblema dell'autunno sarà omaggiata all'interno di svariate kermesse di paese: il 21 e 22 a Camugnano, Granagliano, Pioppe di Salvaro  e Loiano,  Giovedi 19 Ottobre dalle 19 alle 20, Polpette e Crescentine festeggia il suo primo anno d’apertura nel mercato delle erbe, il 30 ottobre “Eubiochef 2017” con Mauro Uliassi chef pluristellato dell’omonimo ristorante di Senigallia come testimonial. Si partirà alle ore 20,00 presso la Mediateca di CUBO, dove Uliassi sarà intervistato dal grande giornalista Mauro Bassini:  si parlerà della cultura del cibo salutare, tematica di cui lo chef ne è ambasciatore grazie alla sua straordinaria valorizzazione della materia prima in cucina. A seguire presso il Ristorante “La Porta Restaurant” di via Stalingrado si terrà la cena a favore dell’ANT grazie al sostegno di Unipol Banca.

Lucia Antonelli (ristorante taverna del cacciatore)

Stefano Bartolini (Osteria Bartolini)

Francesco Elmi (Pasticceria Regina di Quadri)

Erik Lavacchielli (Fourghetti)

Raffaele Liuzzi (Locanda Liuzzi)

Max Mascia (Ristorante San Domenico Imola)

Cristian Mometti (La Porta di Bologna)

Maria Grazia Soncini (La Capanna di Eraclio)

Massimo Spigaroli (Antica Corte Pallavicina)

Gabriele Spinelli (Pasticceria Dolce e Salato)

Irina Steccanella (Mastrosasso Torricella Azienda Agricola)

PER EFFETTUARE DONAZIONI E RITIRARE GLI INVITI:

---------------------------------------------

• SEDI ANT:

Via Jacopo di Paolo, 36

Corte Isolani, 8/A

• UNDICIEFFE - Via XXI Aprile, 11/B

• CALZEDONIA - Via dell'Indipendenza, 2/F

• PROFUMERIA MURRI - Via Murri, 49

 ALESSANDRO BORGHESE

borghese

 

Se c’è un programma che mi mette di buon umore e mi fa accendere quelle poche volte la televisione è 4 Ristoranti di Alessandro Borghese (in foto durante una pausa pranzo delle riprese alla Trattoria  Trebbi di via Solferino). Personaggio telegenico, impossibile da detestare e a quanto raccontano le mie amiche, pure sex symbol. Il furgoncino della trasmissione di Sky Uno è stato adocchiato in molteplici vie della città, sui social ci si è sbizzarriti creando un toto-ristoranti tentando di indovinare location, tematiche e ristoratori della puntata bolognese che andrà in onda ad inizio 2018. Come accadde per Masterchef e un’altra bella sfilza di situazioni analoghe bisogna rispettare linee guida, accordi televisivi cucendosi la bocca e mantenendo il tutto “top secret”, nonostante le più incontrollabili spifferate e colpi d’occhio sobbalzati, che una piccola città come Bologna non può contenere. Mantengo la riservatezza, (tanto che Borghese abbia girato in città è oramai risaputo) e magari dopo Natale vi racconterò come il mio sito è stato coinvolto in merito e cos’è successo il 18 Luglio scorso. Poi accenderemo la televisione insieme e ci faremo quattro risate.